Lighting Design

Come illuminare un salone di parrucchiere e barber shop

Negli ultimi mesi io e il mio team abbiamo illuminato diversi saloni di parrucchiere e barber shop.

I risultati sono stati davvero entusiasmanti, con i titolari che hanno ricevuto gli apprezzamenti dei loro clienti.

Ora, lavorare in questo settore per me è un emozionante “ritorno alle origini”.

Devi sapere che mia madre Laura faceva la parrucchiera… E spesso da piccolo la aiutavo nel suo negozio.

Sono passati moltissimi anni, e in fatto di acconciature ho dimenticato quasi tutto…

Ecco perché ti sarò maggiormente d’aiuto condividendo la mia esperienza di lighting designer, progettista della luce. Ovvero quello che è diventato il mio lavoro dopo le esperienze giovanili da aiuto-parrucchiere!

Ho deciso infatti di scrivere una guida dedicata all’illuminazione di saloni e barber shop, spiegando in modo dettagliato le tecniche utilizzate da OLEV, la mia azienda, nei progetti in questo settore.

Se sei un titolare di un salone di parrucchiere o barber shop e vuoi rinnovare con successo il design del tuo negozio…

Nelle prossime righe troverai una serie di consigli molto pratici per dare al tuo ambiente un’estetica accattivante e un’atmosfera confortevole.

Ti aiuterò a orientarti tra le mille opzioni in fatto di lampade e corpi illuminanti.

Ma soprattutto, scoprirai quali sono le strategie utilizzate dal mio team per creare un ambiente attraente che fidelizza i tuoi già clienti e incuriosisce quelli nuovi.

Le 3 regole fondamentali per la corretta illuminazione di un salone di parrucchiere e barber shop

OLEV_salone_fabris (7)_illuminazione_salone_bellezza_capelli_parrucchiere_faretti_incasso_luce

Ci sono 3 regole fondamentali per assicurare che il tuo salone sia illuminato nel modo corretto.

Trascura anche una sola di queste regole, e il progetto non potrà dirsi ben eseguito.

Rischieresti infatti di provocare disagi nell’operatività dei parrucchieri, o peggio, di infastidire i tuoi clienti.

Vediamo nello specifico quali sono.

1 – Utilizzare lampade con un indice di resa cromatica maggiore di 90

olev_capelli_resa_cromatica_illuminazione_parruchiere_salone

La resa cromatica è forse il più importante aspetto nell’illuminazione di un salone o barber shop.

È un concetto abbastanza complesso… Ma cercherò di spiegartelo con un esempio pratico.

Ti è mai capitato di sentire il cliente dire “vado fuori con lo specchio a guardare com’è il colore alla luce del sole”?

Oppure di essere tu stesso a proporlo al cliente, consapevole che le tue tinte sotto la luce artificiale del salone sono più spente?

Questo succede quando le lampade non hanno un elevato indice di resa cromatica.

La resa cromatica è la capacità della luce artificiale di rappresentare i colori come farebbe la luce del sole.

Quindi:

  • se le lampade hanno un basso indice di resa cromatica, i colori all’interno appariranno spenti, slavati, falsati. All’interno del salone vedrai una tonalità… Ma basterà uscire dalle porte per trovarsi di fronte a un colore completamente diverso.
  • Se le lampade hanno un elevato indice di resa cromatica, i colori all’interno saranno perfettamente corrispondenti ai colori sotto la luce del sole.

In poche parole, puoi risolvere il problema dei colori scegliendo lampade con un indice di resa cromatica maggiore di 90.

Uno dei momenti più emozionanti per una cliente è la scelta delle nuance per i propri capelli…

E il cliente deve avere la serenità di uscire all’aperto e riconoscere il colore visto nel salone.

Un cliente che si ritrova con un colore diverso da quello che aveva scelto è un cliente insoddisfatto!

2 – Garantire il comfort visivo per il cliente

Olev_parruchiere_salone_illuminazione

I parrucchieri sono artisti, personalità eclettiche che vivono la loro professione come una vera e propria missione.

D’altra parte il parrucchiere è un momento piacevole, che consente alle persone di ritrovare attenzioni, bellezza ed autostima.

Ma se vuoi che il cliente si rilassi e viva al meglio l’esperienza, devi assicurarti che l’illuminazione sia confortevole.

Le sorgenti luminose non devono abbagliare il cliente – specialmente quando si trova al lavateste o nell’area taglio, quando il suo sguardo è vincolato ad una posizione fissa.

Nel corso dell’articolo vedremo alcune situazioni più specifiche.

Ma come regola generale, evita che i fasci luminosi vengano sparati dritti negli occhi dei clienti!

3 – Garantire la buona visibilità per gli operatori

Olev_parruchiere_salone_illuminazione_design

Per assicurare un eccellente risultato al cliente, gli stessi principi di comfort visivo valgono anche per gli operatori.

La luce non deve mettere a repentaglio la sicurezza del cliente e la qualità dell’acconciatura, abbagliando l’operatore quando maneggia le forbici.

Meglio evitare che una luce fastidiosa e accecante rovini irrimediabilmente i capelli del cliente!

Luce puntuale o luce diffusa?

Olev_illuminazione_parruchiere_salone_design

Esistono lampade che diffondono una luce diffusa, adatta ad illuminare l’ambiente nel suo complesso, e lampade che offrono una luce puntuale, più diretta e concentrata verso zone specifiche.

Quindi quale tipologia di luce devi scegliere per il tuo salone?

La risposta è… Entrambe!

Devi realizzare il giusto equilibrio tra luce puntuale e luce diffusa.

Nello specifico:

  • la luce diffusa di solito si utilizza per illuminare aree di passaggio o aree di attesa;
  • la luce puntuale è necessaria per le aree taglio, lavaggio, o dove prepari il colore.

In fatto di luce puntuale, il mio consiglio è di scegliere sorgenti orientabili.

In questo modo, potrai variare in qualunque momento la direzione dei fasci di luce, adattandoli ad esempio ad una nuova disposizione dei mobili.

Luce calda o luce fredda? Come scegliere la corretta tonalità di luce nel salone di parrucchieri

Una delle domande che i parrucchieri mi rivolgono più frequentemente è la seguente:

“Meglio una luce calda o una luce fredda?”

La verità è che non c’è una risposta universale, valida per tutti.

Infatti, anche la temperatura di colore influenza la percezione dei colori.

olev_POLY_ESAGONO_DTW_dim-to-warm-luce-intelligente_dimmerabile

Non voglio annoiarti con discorsi troppo tecnici, quindi mi limiterò alle considerazioni più rilevanti.

Un buon compromesso è restare al’interno di un range compreso tra i 3000 K (luce calda) e i 4000 K (luce fredda).

Se vuoi avere un’ottima corrispondenza tra il colore nel salone e il colore all’esterno, la luce dovrebbe essere più fredda di giorno e più calda di sera.

Ad esempio, la luce ideale per uscire dal salone a mezzogiorno sarebbe una luce a 4000 K – che è una luce fredda e più vicina a quella del sole.

Tuttavia, dobbiamo dire che la luce fredda non piace a tutti.

Ho illuminato saloni con luce fredda, e altri dove i parrucchieri mi hanno esplicitamente richiesto una luce calda, più accogliente ed elegante.

Tra i 3000 K e i 4000 K, non c’è una luce “sbagliata”. Molto dipende dalle preferenze del parrucchiere, e anche dalle finiture dei mobili.

Ad esempio, con un ambiente arredato con le tonalità del legno, una luce calda è più indicata. Diversamente, per un ambiente dall’estetica più “distaccata”, una luce fredda può essere altrettanto bella.

Come vedi, con la temperatura di colore entriamo in un campo più soggettivo, che richiede valutazioni specifiche caso per caso.

Un lighting designer professionista saprà consigliarti la soluzione adatta alle tue esigenze, che allo stesso tempo incontra il tuo gusto estetico.

Il modo più efficace per raggiungere una situazione di temperatura colore ideale rimane sfruttare le possibilità offerte dalla moderna tecnologia LED.

Nello specifico, una tecnologia di luce dinamica chiamata Tunable White, che varia automaticamente la tonalità della luce passando da un bianco freddo di giorno ad un bianco caldo di sera

E quindi ti assicura la luce perfetta in qualunque ora del giorno, stagione dell’anno e condizione atmosferica esterna!

Vediamo adesso alcune situazioni specifiche nell’illuminazione di un salone o barber shop.

L’illuminazione dello specchio in saloni e barber shop

Un cliente seduto nell’area taglio deve potersi potersi vedere bene allo specchio.

È fondamentale quindi disporre le sorgenti luminose in modo che il viso e l’acconciatura siano illuminati in modo diffuso, senza ombre.

Per ottenere questo effetto, la migliore strategia è un’illuminazione completamente perimetrale allo specchio.

Il cliente potrà avere un’immagine riflessa di sé nitida e luminosa… E anche il parrucchiere potrà giudicare immediatamente quanto appropriato è il taglio o il colore sulla persona.

L’illuminazione dei lavateste o delle aree di preparazione colore

Olev_parruchiere_lampade_design_illuminazione_salone

Come accennato sopra, in corrispondenza dei lavateste devi installare una luce puntuale.

Ovviamente è indispensabile un’altissima resa cromatica per non falsare i colori delle tinte.

La sorgente luminosa deve essere posizionata per illuminare le mani dell’operatore e i capelli del cliente, senza abbagliare quest’ultimo.

Come scegliere l’illuminazione che ti farà risparmiare sulla bolletta della luce

Olev_illuminazione_salone_parruchiere_design

Un aspetto importantissimo riguarda i consumi.

Un salone deve rimanere aperto per 10, 12 ore al giorno… E l’ultima cosa che un parrucchiere vuole è rinnovare le luci e trovarsi a fine mese con una bolletta invariata!

Ovviamente se vuoi vantaggi imbattibili in fatto di risparmio energetico, l’illuminazione a LED è la scelta corretta.

Se oggi nel tuo salone stai utilizzando un’illuminazione alogena, il risparmio garantito dalle moderne lampade a LED ti lascerà a bocca aperta.

Potrebbe addirittura consentirti di recuperare l’investimento nel giro di pochi mesi.

Dove iniziare il progetto per illuminare il tuo nuovo salone o barber shop?

20_progettazione_architetto_OLEV

In questa guida ho cercato di darti una mappa da seguire nella scelta delle luci con cui creare il tuo salone ideale.

Come hai potuto leggere, è una tipologia di illuminazione che non è affatto scontata…

E per questo il supporto di lighting designer che abbiano un’esperienza specifica può essere davvero ciò che fa la differenza nel progettare un ambiente curato e professionale.

Il tuo salone rappresenta il tuo sogno. È il simbolo della passione che metti quotidianamente nel tuo lavoro.

Non puoi rischiare di compromettere l’investimento in nuovi mobili, nuove ambientazioni e nuove attrezzature con un’illuminazione errata o poco curata!

Quindi se hai trovato utili i miei consigli e hai apprezzato le immagini delle realizzazioni OLEV per saloni e barber shop…

Tutto quello che devi fare è cliccare su questo pulsante e compilare il form con i tuoi dati.

I nostri specialisti ascolteranno le tue esigenze, e potranno proporti le soluzioni di illuminazione più indicate per le caratteristiche del tuo ambiente.