Non categorizzato

Vuoi acquistare una lampada LED? Ecco le 4 domande a cui devi saper rispondere PRIMA di aprire il portafoglio.

Quando si parla di illuminazione LED, si finisce spesso per riempirsi la bocca di termini tecnici e poco comprensibili. Oppure si ottiene l’effetto opposto e si liquida la questione con la più classica delle affermazioni.

“Le lampade LED durano di più e ti fanno risparmiare sulla bolletta…
però non creano una bella atmosfera”.

È capitato anche a te di sentirla, non è vero?

In realtà, l’illuminazione è una faccenda piuttosto complessa, se non si hanno le competenze per capirla e renderla comprensibile. Per questo motivo (e per non annoiarti), cercherò di essere breve e tecnico… ma non troppo. Nonostante alcuni concetti possano sembrare di poca importanza, conoscere questi dettagli ti sarà molto utile quando dovrai valutare dei prodotti LED per i tuoi progetti – personali o di lavoro.

Prima di aprire il portafoglio e tornare a casa con una lampada LED, ti consiglio leggere attentamente le risposte a queste quattro domande, per scoprire quali sono i punti di forza e i criteri di cui hai bisogno per orientarti nel mare di prodotti esistenti sul mercato.

1) Quando leggi i watt di consumo, anche tu non riesci a capire quanta luce fa una lampada a LED rispetto a una vecchia lampadina tradizionale?

Non preoccuparti, è un problema molto comune. Diversi miei clienti faticano a immaginare quanta luce può generare una nuova lampada a LED, se paragonata a quelle tradizionali.

In questo caso la soluzione al mistero è molto lineare. 10W LED corrispondono a 100W della vecchia lampadina. Tradotto in parole semplici? Una sorgente a LED consuma “circa” 10 volte in meno di una lampada tradizionale.

 

Ecco un esempio.
Per ottenere i classici 100W di una lampadina tradizionale a incandescenza o alogena, basta usare una sorgente LED da circa 10W di potenza.

E rispetto alle lampadine a fluorescenza? Se una lampadina a fluorescenza da 20W sviluppa una potenza equivalente ai 100W di una alogena, è sufficiente usare sempre un LED da 10W di potenza per ottenere la stessa luce.

2) Stai valutando una lampada a LED e nell’etichetta leggi che produce 1500lm (LUMEN). Cosa significa?

Il lumen (lm) è semplicemente la grandezza che misura la quantità di luce prodotta da una lampada.

Ma come si traduce questa unità di misura? Ancora una volta ci possiamo rapportare alle vecchie lampadine tradizionali.
Se sul prodotto trovi scritto 1500lm, possiamo ipotizzare – sempre semplificando – che farà luce come una vecchia alogena da 150W.

3) Quanto conta la resa cromatica nei LED?

Partiamo dal semplice concetto che i LED NON sono tutti uguali.

In commercio si trova di tutto e di più – e se non sai leggere le caratteristiche di questo valore, rischi spiacevoli sorprese.

Provo a spiegartelo come sempre, cercando di semplificare il più possibile.
Più alto è il valore della resa cromatica, più l’oggetto o il prodotto che viene illuminato avrà colori vicini a quelli reali alla luce del sole.

Questo valore deve essere almeno 80 e il più possibile vicino a 100.

Ti faccio un esempio. Se illumini una stanza con un LED a luce calda – prima con uno a bassa resa cromatica e poi con uno ad alta resa cromatica – noterai una grossa differenza. Con quello a bassa resa cromatica, la stanza diventerà tutta gialla. Con il secondo, invece, l’ambiente si riempirà della giusta atmosfera. Calda, ma rispettando i colori reali.

Un mio cliente, la LIDL (ebbene sì, quella dei supermercati) l’anno scorso mi ha sottoposto un problema. Doveva illuminare la frutta e la verdura in modo tale da renderle più appetibili e attraenti.

Sono riuscito a risolvere il dilemma costruendo un prodotto personalizzato – naturalmente a LED – con una resa cromatica di MINIMO 90.

Il risultato è stato un successone. Le fragole ora appaiono rosse come sotto la luce del sole. La verdura risulta verde brillante e comunica una gradevole sensazione di freschezza. Oltre a rendere il prodotto maggiormente visibile – grazie a questa soluzione custom – sono sicuro che il fatturato del reparto frutta e verdura conoscerà un bell’aumento.

domande sui LED

A un altro mio cliente – proprietario di negozi di abbigliamento – ho proposto di sostituire la vecchia illuminazione mista tra alogene e ioduri metallici, con quella nuova a LED ad alta resa cromatica CRI95.

Ora i colori dei jeans che vende sono diventati più veri, reali, ma soprattutto più autentici. Oltre ad aver migliorato la qualità della luce, ha aumentato la quantità delle vendite, diminuendo drasticamente i consumi.

È passato, infatti, da una bolletta mensile di 1600€ a 1000€ di spesa. Risparmia circa 600€ al mese, ovvero 7200€ all’anno. Questo significa che – in meno di due anni – si ripagherà l’intero investimento per sostituire tutti i corpi illuminanti del negozio. A partire da allora, potrà godersi completamente il risparmio. Puoi immaginare la sua (e la mia) soddisfazione.

domande sui LED

Nel salone di una cliente parrucchiera, invece, le signore si lamentavano spesso per il colore dei capelli. Notavano delle differenze tra le sfumature all’interno del negozio e la colorazione reale alla luce del sole.

Sostituendo la vecchia illuminazione con quella nuova a LED con una resa cromatica di 95, la signora Pina della situazione – e le altre clienti del salone – sono decisamente più soddisfatte e non notano alcuna differenza tra interno ed esterno.

Anche nel settore della gioielleria, le luci rivestono un ruolo di estrema importanza. Prima di conoscermi, un mio cliente gioielliere – che lavora e commercia SOLO diamanti – illuminava le preziosissime pietre con LED a luce fredda.

Di base l’impostazione era anche corretta, ma le lampade producevano poca luce e avevano una resa cromatica così bassa da rendere i diamanti… blu!

 

Sicuramente ti sarà capitato di notare qualche illuminazione con dei LED comuni a luce fredda che diffondono questa tonalità azzurro/blu.

Ecco, i LED che io ho definito “comuni” sono a bassa resa cromatica. Al contrario, più i LED salgono di resa cromatica, più la luce è pura e neutra.

Nel caso specifico del nostro amico gioielliere, ho risolto il problema costruendo un prodotto custom ad hoc – ovviamente a LED in 5000K – con una resa cromatica di minimo 95.

Ora i diamanti nelle sue vetrine brillano come sotto il sole di mezzogiorno. Riesci a immaginare come può cambiare la percezione di un potenziale cliente di fronte a gioielli illuminati nel modo corretto?

domande sui LED

4) Cosa sono i LUX? Un vantaggio o uno svantaggio dei LED?

I lux (Lx) sono l’unità di misura di illuminamento di una superficie. in poche parole, misurano la luce che effettivamente vediamo spalmata sul pavimento/tavolo/piano di lavoro ecc.

I LED sono delle ottime fonti in termini di lux. Perché essendo delle sorgenti monodirezionali, tendono a proiettare la luce in un’unica direzione.

Quindi nel caso di una sospensione sopra a una scrivania, non avremmo particolari problemi per ottenere i 500 lux richiesti dalla normativa.

A parità di lumen, la sorgente LED realizza molti più lux sul tavolo perché, proietta tutto il netto della sua luce verso il basso (in questo caso). A differenza della lampadina tradizionale alogena o a fluorescenza che disperde luce a 360°. Questo vantaggio si traduce in risparmio, efficienza e bellezza estetica.

Ti ho fatto tutti questi esempi per mostrarti i vantaggi pratici che una corretta illuminazione a LED può portare – e allo stesso tempo gli errori madornali che devi evitare.

Ora hai a disposizione degli strumenti che ti permettono di valutare in concreto quanto e SE una lampada LED può fare al caso tuo.

Prima di aprire il portafoglio, infatti, è fondamentale che tu abbia ben chiaro quali sono gli obiettivi di illuminazione e l’atmosfera che vuoi creare nei tuoi ambienti.

Immaginare i LED come una fonte di luce fredda e asettica è un errore dettato dalla poca conoscenza del prodotto, come hai scoperto in questo post. Le risposte alle quattro domande ti permettono di sfatare definitivamente questo mito.

Se vuoi scoprire quali sono le potenzialità delle lampade LED anche per i tuoi progetti, compila il form che trovi qui. Verrai ricontattato e verificheremo insieme la tipologia di illuminazione LED più adatta alla tua situazione specifica, per ottenere ambienti immersi in una luce calda e confortevole, in grado di garantire il benessere psicofisico – e di agevolare la corretta presentazione dei prodotti nelle attività di vendita.